Carta di identità per i Batwa

Per la prima volta nella storia del paese circa 16.500 Batwas – che significa pigmei in lingua kirundi – hanno ricevuto una carta d’identità in vista delle prossime elezioni generali. Il documento porta con sé non solo il diritto al voto ma anche quello alla salute e all’istruzione gratuite, spesso negate a un gruppo minoritario e marginalizzato. Da Bujumbura, fonti del ministero degli Interni precisano che la consegna della carta d’identità nazionale ai Batwas – circa l’1% della popolazione – rientra in un programma di riabilitazione del gruppo che vive lontano da tutti, soprannominato ‘figli della foreste’. Intanto proseguono le operazioni di consegna del documento in 129 comuni per un totale di un milione di cittadini che raggiungeranno la maggiore età entro Maggio, primo appuntamento con le urne, e potranno iscriversi nelle liste elettorali. Le elezioni generali cominceranno con la scelta dei consiglieri comunali, il 21 Maggio prossimo, e culmineranno con il primo turno delle presidenziali il 28 Giugno; secondo gli osservatori, il voto rappresenta un appuntamento cruciale per consolidare una pace ancora fragile dopo anni di conflitti e guerre (dal 1972 fino agli ultimi accordi di cessate-il-fuoco del 2009). [VV]

MISNA (Missionary International Service News Agency)

Annunci

I commenti sono chiusi.