Burundi: Progetto cooperative donne batwa

Progetto Cooperative donne batwa (progetto concluso)

I batwa: una minoranza etnica (1%) che convive un Burundi con le altre due etnie dei tutsi e degli hutu. Sono i più miseri tra i miseri, vivono in capanne di fango e paglia. Condizioni igieniche zero. Istruzione scolastica zero. Fino a ieri neppure censiti.
In questo contesto parte il progetto, in collaborazione con la Caritas di Muyinga, di puntare sulle donne che in Burundi sono oggetto di forte discriminazione malgrado il loro ruolo sia fondamentale all’interno della famiglia.
Si individuano in vari villaggi 50 donne che, suddivise in gruppi di 10, daranno vita alle 5 cooperative.

Le finalità del progetto :

  • alfabetizzazione
  • formazione igienico sanitaria
  • formazione teorico-pratica professionale per fornire la capacità di generare un reddito in autonomia.

Il progetto, iniziato nel febbraio 2010 e concluso nel dicembre 2011, ha avuto un esito straordinario. Sono stati distribuiti penne, quaderni, bacinelle, saponi, sementi e piantine, conigliere e conigli.

Oggi le cooperative funzionano autonomamente: dopo la prima fase di formazione, le donne hanno imparato a coltivare i prodotti e ad allevare i conigli che poi vendono nei mercati locali.
E le donne che partecipano si sono moltiplicate perché l’entusiasmo e la voglia di crescere dei primi gruppi sono stati contagiosi: decine di donne hanno chiesto di partecipare e al termine del progetto sono state 173 le donne che hanno seguito il percorso di formazione e dato vita a forme di lavoro in cooperazione.
Traguardi importanti di consapevolezza e di autonomia sono stati raggiunti, per questo Eccomi sta valutando la possibilità di continuare questo progetto .
Per questo progetto del costo complessivo di 37.000 euro, Eccomi ha partecipato e vinto un bando indetto dalla Provincia di Roma ottenendo un finanziamento di 20.000 euro .

Annunci