Punto internet

1-computerIl progetto è destinato soprattutto ai giovani di Muyinga, a funzionari, personale delle agenzie ONU e delle ONG locali.

Finalità del progetto

Nella logica di responsabilizzare i giovani burundesi e di dare fiducia alle loro capacità, partendo dalle loro reali necessità ed esigenze e quindi da progetti da loro stessi formulati, la realizzazione di un punto internet si propone essenzialmente di inserire i giovani nel mondo del lavoro aiutandoli a sviluppare una logica imprenditoriale legata non al mero assistenzialismo ma ad una diretta e consapevole gestione e controllo di una attività economica che parta dalla individualizzazione di risorse potenziali, dallo studio del mercato e dal reperimento di risorse finanziarie.

E’ stato stimato dai partner locali un utile mensile di 850 000 FBU pari a circa 450 €/mese.

Possibili ricadute del progetto

In una realtà come quella burundese dove i giovani passano il loro tempo per la strada, con tutti i pericoli che questo comporta, l’apertura di un centro internet oltre ad essere una attività economica può anche contribuire a:

  • – Formare figure professionali nel campo informatico rapportate alla situazione dell’economia locale. I destinatari sono giovani che hanno terminato gli studi
  • – Sviluppare e favorire lo scambio di conoscenze e di informazioni con l’ausilio del supporto informatico in quanto, ancora oggi, permangono e sono notevoli le difficoltà di comunicazione
  • – Sviluppare iniziative di collaborazione e di scambio di competenze professionali e tecnologiche tra i diversi soggetti operanti in loco
  • – Favorire l’aggregazione dei giovani poiché il centro potrebbe essere anche un luogo di accoglienza e di ritrovo a loro misura e rispondente alle loro aspettative. togliendoli in tal modo dalla strada.

Soggetti interessati

Eccomi è l’organismo responsabile

C.D.J.M. (centro sviluppo giovani di Muyinga) è l’organismo attuatore. Assume la responsabilità della buona gestione delle risorse e del perseguimento degli obiettivi programmati. Collabora con la Bemap stabilendo accordi operativi. Presenta i rapporti sulle attività svolte e contabili secondo i tempi previsti nel cronogramma delle attività, redige il rapporto finale a fine progetto.

Bemap (società di consulenza multidisciplinare aziendale) è l’organismo incaricato di fornire il supporto organizzativo e consulenziale per ciò che riguarda gli aspetti tecnici ed operativi nonché amministrativi e di corretta gestione delle risorse finanziarie sulla base di specifici accordi. Risponde del suo operato a Eccomi onlus da cui riceve e sottoscrive l’incarico di “suivi” (assistenza tecnica e controllo in loco).

COSTO DEL PROGETTO: € 15 330,00

Annunci